Riflessioni – La frenesia della vita quotidiana


image

 

Spesso ci capita di essere talmente presi dalla frenesia della vita quotidiana, che raramente ci soffermiamo ad ascoltare i messaggi che il nostro corpo ci trasmette…Diamo, giustamente, priorità alla nostra famiglia, al nostro lavoro, ma ad un certo punto ci rendiamo conto che gli anni sono passati ed il nostro benessere psicofisico ha toccato il fondo!!! Ed è soltanto allora che ci accorgiamo di quanto esso sia stato trascurato e a volte addirittura maltrattato!!! Le difese immunitarie scarseggiano e facilmente incorriamo in mali di stagione! Si decide quindi di ritagliarsi un paio di ore la settimana per cercare di recuperare il tempo perso, iscrivendosi ad un corso che possa sopperire a questa carenza. Ma a volte, anche in questo caso, non si riescono ad ottenere i risultati sperati! Recuperare anni di trascuratezza non è un gioco da ragazzi, il nostro corpo ha bisogno di tempo per abituarsi ai nuovi imput e risvegliare i muscoli dormienti! Oltretutto le nuove generazioni sono abituate ad ottenere tutto facilmente e subito! E quindi diventiamo impazienti perché ciò non avviene o avviene molto lentamente!!! Ma per il nostro corpo non è così, tantomeno per la nostra mente!!! Quando facciamo attività fisica, qualunque essa sia, riusciamo ad ascoltare i messaggi che il nostro corpo ci trasmette? Rispettiamo il nostro corpo e lo amiamo al punto da capire i nostri limiti senza volerli superare ed incorrere quindi in ulteriori problemi? Potrebbe essere la chiave giusta per ottenere i risultati sperati!!!
“…Ci ritroviamo incurvati, con le spalle bloccate, gli occhi scavati, con i muscoli fiacchi e la nostra energia vitale decisamente ridimensionata se non addirittura svanita. Questo non è altro che la conseguenza del non aver sviluppato uniformemente tutti i muscoli della colonna, del tronco, delle braccia e delle gambe mentre svolgiamo le nostre attività quotidiane…”
J.H.Pilates 1883-1967

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 − due =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>